Le moderne Action Cam Go Pro sono dotate di uno stabilizzatore video a livello software che riesce a stabilizzare le immagini. Questa soluzione ha dei problemi se mentre stiamo riprendendo delle scene provochiamo movimenti bruschi che non riesce a correggere perfettamente e che si notano nelle riprese.

GoPro karma grip risolve questo tipo di problema, è uno stabilizzatore di ripresa meccanico appositamente studiato per le Action CAM GoPro Hero5 Black ed è compatibile, grazie ad un adattatore acquistabile separatamente, anche con le Action CAM GoPro Hero4 Black e Silver. Tramite un anello in dotazione è possibile equipaggiarlo su tutti i supporti con l’attacco GoPro e quindi attaccarlo sul casco, sulla pettorina e allo spallaccio dello zaino, su auto, moto, imbarcazioni eccetera eccetera.

video presentazione karma grip sottotitoli italiano

karma grip è uno steady GoPro dotato di gimbal con movimento sui tre assi, mantiene stabili le riprese video indipendentemente da movimenti bruschi e tremolii della nostra mano mentre seguiamo anche soggetti in movimento.

Il gimbal, l’elemento meccanico più importante del dispositivo, è realizzato molto bene con assenza di attriti che rende il movimento per tenere in asse la GoPro molto fluido è morbido. I comandi posizionati nell’impugnatura ci permettono di comandare diverse funzioni e modalità del GoPro karma grip tra le quali:

pulsante per l’accensione, lo spegnimento e varie modalità di funzionamento

pulsante per scattare foto e avviare o interrompere la registrazione video

pulsante per orientare la camera sopra o sotto l’orizzonte e fermarla trovata l’inquadratura migliore.

Sul manico ergonomico ci sono quattro led che indicano la carica della batteria e una porta USB per il trasferimento dati tra il karma grip ed il pc, la stessa porta permette anche di ricaricare la batteria. La batteria, che alimenta anche la GoPro, permette il funzionamento per circa due ore di ripresa; per ricaricarla occorrono circa sei ore se collegata a una porta USB standard mentre collegata ad un Supercharger via USB-C i tempi di ricarica diminuiscono a circa due ore.

Per sicurezza il dispositivo riconosce il tipo di presa usata per la ricarica e, se riconosce il collegamento con il pc, disattiva automaticamente tutte le funzioni di movimento del gimbal impedendo di danneggiarsi cadendo per via dei movimenti senza controllo.

Nell’utilizzo in ambienti chiusi non vi è nessun problema mentre all’aperto, non essendo impermeabile al 100%, non si può utilizzare in tutte le condizioni ambientali. L’azienda GoPro asserisce che è possibile comunque utilizzarlo in condizioni di pioggia lieve ma evitare forti acquazzoni o di immergere completamente il dispositivo in acqua.

Un’avvertenza: al primo utilizzo viene consigliato di calibrare il gimbal, una procedura molto semplice. Si deve posizionare il dispositivo in posizione orizzontale (appoggiarlo sul tavolo di casa va benissimo) con il manico ove sono alloggiati i pulsanti orientati in alto e tenere premuto il tasto Tilt Lock fino a quando si avvia la procedura automatica durante la quale il dispositivo compirà tutta la procedura. Lo spegnimento di tutte le spie indicano l’avvenuta calibrazione del gimbal e sarà possibile utilizzarlo nel modo corretto.

Come è possibile notare dal filmato in basso le immagini riprese con la Action CAM GoPro montata sul karma grip risultano perfette e prive di qualsiasi anomalia e disturbo nei movimenti.

forse ti può interessare